crisi-bar-discoteche

La crisi taglia bar, hotel e discoteche

Rispetto ad inizio pandemia, si registra un significativo calo delle imprese del tempo libero

Il bilancio dei principali settori del tempo libero, secondo i dati InfoCamere aggiornati a marzo 2022 - tratti dal Registro delle Imprese delle Camere di Commercio - fa registrare perdite significative.
Tra iscrizioni e cancellazioni al Registro, si contano 532 hotel, 111 discoteche e 7.049 bar in meno rispetto all'inizio della pandemia.

A frenare le cadute non sono bastati gli aiuti dello Stato: i contributi a fondo perduto erogati alle aziende del tempo libero sono pari a 5 miliardi, ma solo ristoranti e palestre non hanno subìto tracolli.

Per approfondire leggi l’articolo de Il Sole 24 Ore

e ascolta l’approfondimento del GR Radio 24