In evidenza

 

MOVIMPRESE - III TRIMESTRE 2016

Imprese: dall’inizio dell’anno 42mila in più (+0,7% rispetto al 2015), +17mila nel trimestre luglio-settembre

Oltre la metà (il 55%) nel turismo, commercio e servizi alle imprese. Al Sud il 45% dell’intero saldo positivo, 5 punti in più rispetto 2015

 

Roma, 20 ottobre 2016 – Continua la ricostruzione post-crisi del sistema imprenditoriale italiano. Nei primi nove mesi dell’anno lo stock delle imprese iscritte alle Camere di commercio è aumentato di 41.597 unità, 2.227 in più rispetto allo stesso periodo del 2015, per un tasso di crescita nei nove mesi pari allo 0,7%. Il bilancio positivo si aggiunge a quelli dei primi nove mesi del biennio 2014-2015 e riporta il ritmo di ricambio della base imprenditoriale ai valori del 2007. Limitando la vista al saldo del trimestre luglio-settembre (pari a +16.197 unità), emerge invece un lieve rallentamento della crescita di imprese rispetto allo stesso periodo del 2015 (+0,27 contro +0,33%).

Questi i dati salienti sulla nati-mortalità delle imprese italiane nel secondo trimestre dell’anno diffusi oggi da UnioncamereInfoCamere. [...]

 

>>Testo integrale       >>Tavole statistiche

 

INFOGRAFICHE  

 

Cos'è Movimprese

Movimprese è l'analisi statistica trimestrale della nati-mortalità delle imprese condotta da InfoCamere, per conto dell'Unioncamere, sugli archivi di tutte le Camere di Commercio italiane.
L'archivio sul Web, attivo dal 1997, consente l'accesso ai dati in formato elettronico a partire dal primo trimestre 1995. Precedentemente a tale data, i dati sono disponibili su supporto cartaceo facendone richiesta alla redazione.
Prima di ogni uso statistico dei dati, è necessario prendere visione delle condizioni di utilizzo del materiale fornito.

Statistiche online

 

Dalla ricerca online è possibile ottenere tavole provinciali, regionali e nazionali per il totale delle imprese, dal primo trimestre 1995, e per le imprese artigiane dal primo trimestre 2000.







Approfondimenti

Indietro

Approfondimenti Movimprese precedenti giugno 2012

28.04.2010        

Aggregazione comuni alla Provincia di Rimini
 
Nel corso del mese di febbraio 2010, in applicazione della legge n° 117 del 3 agosto 2009, sette comuni (Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant'Agata Feltria e Talamello) sono stati distaccati dalla regione Marche, dalla provincia di Pesaro-Urbino per essere aggregati alla provincia di Rimini nella regione Emilia-Romagna.

L'attuazione della normativa ha determinato lo spostamento di circa 1800 posizioni tra i registri camerali delle due province interessate. Pertanto a fine marzo 2010 lo stock delle imprese registrate risulta aumentato, per Rimini, di circa 1800 unità e diminuito, per Pesaro-Urbino, di pari grandezza.

Il numero delle imprese così migrate è stato imputato in Movimprese all'aggregato delle "variazioni" del I trimestre 2010, rimane invece inalterato il flusso delle iscrizioni e quello delle cessazioni.

La redazione rimane a disposizione per ogni necessario chiarimento e supporto movimprese@infocamere.it.