Asset Publisher

26 settembre 2016 - IlSole24Ore - Nel 2015 quattro imprese su dieci (il 43,5%) hanno versato più imposte rispetto all'anno precedente. Lo rileva l'analisi di InfoCamere sui bilanci di oltre 250mila società. Nello stesso anno, è sceso del 2,5% il tax rate sugli utili aziendali.


16 settembre 2016 - Metro - Mentre le scuole riaprono i battenti, prende il via il Registro nazionale per l'alternanza scuola-lavoro, punto d'incontro (virtuale) tra i ragazzi che frequentano il triennio conclusivo di un istituto tecnico e di un liceo e le imprese italiane disponibili ad offrire loro un periodo di apprendimento on the job. Grazie al portale www.scuolalavoro.registroimprese.it, la cui realizzazione è stata affidata al sistema delle Camere di commercio ed è gestito da InfoCamere.


7 settembre 2016 - IlSole24Ore - Camera di commercio con vista mare, tempestoso ma promettente. La rivoluzione normativa e organizzativa di una delle più nobili e radicate istituzioni economiche del Paese si sta compiendo in questi giorni. Essa merita maggiore attenzione nel dibattito nazionale, perché può costituire una delle leve per far ripartire la crescita, oppure rischiare di essere amaramente registrata come l'ennesima occasione perduta.


5 settembre 2016 - IlSole24Ore - Per le società che hanno chiuso il bilancio in utile il 2015 può essere considerato una buona annata. Sono aumentati il valore aggiunto, elemento che evidenzia la crescita economica, e il fatturato. È quanto emerge da una analisi di Infocamere su un campione di circa 370mila bilanci. Segnali di miglioramento si registrano in alcune province del Mezzogiorno, mentre tra i settori le migliori performance arrivano da sanità e turismo.


31 Agosto 2016 - Fatto Quotidiano - Banche “zombie” che erogano prestiti ad aziende clienti “zombie” per tenerle in vita ed evitare così di dover iscrivere in bilancio tra le perdite i mutui deteriorati erogati finora. A descrivere la finanza italiana come il set della notte dei morti viventi è un articolo del New York Times con un titolo che, com’è consuetudine del giornale americano, non lascia spazio a interpretazioni: “Le banche italiane continuano a erogare prestiti ad aziende stagnanti, mentre i debiti aumentano”.


4 Agosto 2016 - European Business - The Italian Chambers of Commerce are public bodies entrusted to serve and promote Ital- ian businesses through over 300 branch offices located throughout the country. InfoCamere ScpA, the technological arm of the Italian Chambers’ system, helps them in pursuing their goals by managing their information stores and providing state-of-the-art digital services. Years before the Internet came into being, it pioneered a telephone-based network connecting all of the Chambers of Commerce and continues to be an innovator more than 40 years later.


28 Luglio 2016 - CheFuturo! - La strategia per gli imprenditori digitali, gli effetti positivi del Sistema Unico di Identità Digitale. Paolo Ghezzi (direttore generale InfoCamere) spiega la convenzione


21 Luglio 2016 - Startup Italia - Dal 20 luglio è attiva la nuova piattaforma del Registro imprese per costituire online startup innovative, gratis e senza notaio. Qui una piccola spiegazione, redatta anche col contributo di chi l’ha fatta e i consigli di alcuni protagonisti dell’ecosistema italiano.


21 Luglio 2016 - Sole24Ore - E' disponibile online, al link startup.registroimprese.it, il modello standard di atto costitutivo di start up innovativa in forma di SRL Il documento, da compilare e firmare digitalmente direttamente sulla piattaforma realizzata da Unioncamere e InfoCamere, rende operativo il meccanismo semplificato introdotto con il decreto del ministero dello Sviluppo economico del 17 febbraio, e attuato con decreto direttoriale del i luglio, con cui sono state approvate le specifiche tecniche per predisporre atti costitutivi e statuti in formato elaborabile XML, senza avvalersi di un notaio.


30 Maggio 2016 - Sole24Ore - Piccoli segnali di ripresa, ancora troppo fragili per sperare di tornare in tempi rapidi ai livelli pre-crisi. Dai mutui ai consumi, dal lavoro al Pil pro capite: gli indicatori raccolti dal Sole 24Ore evidenziano che il recupero sul 2007 sta avvenendo lentamente. In sofferenza, in particolare, i consumi di beni durevoli delle famiglie; va meglio per auto e credito al consumo.


4 Aprile 2016 - Italia Oggi - Crescono le società tra professionisti. In meno di cinque mesi, infatti, sono state costituite circa 190 nuove stp, prevalentemente sotto forma di società a responsabilità limitata. E quanto emerge dalle ultime elaborazioni InfoCamere sui dati del registro imprese, aggiornate al 19 febbraio scorso. Rispetto a fine settembre 2015, le società tra professionisti sono passate da 751 a 939.


4 Aprile 2016 - Sole24Ore - Cresce tra le imprese la voglia di aggregarsi: all'inizio di marzo erano 2.700 le reti di impresa attive, alle quali aderiscono poco più di 13.500 realtà, con una prevalenza di piccole aziende e con un fatturato da 86 miliardi. È la fotografia che emerge dallo studio «L'identikit di chi si aggrega».


29 Marzo 2016 - La Stampa - Giardinieri, parrucchieri, estetiste, ma anche tassisti privati, take away, fornai. Gli anni di crisi hanno trasformato il volto dell’artigianato italiano, come emerge dai dati di Unioncamere e InfoCamere sulla base delle iscrizione al registro delle imprese. Tra il 2009 e il 2015 oltre 117mila unità in meno (-8 per cento), un saldo che racconta una vera rivoluzione nelle scelte lavorative degli italiani (ma anche degli immigrati che decidono di lavorare qui).


21 Marzo 2016 - Corriere Economia - Sono 15 mila le aziende italiane che vendono i propri prodotti online, il triplo rispetto al 2009, con un fatturato di oltre 3 miliardi. È quanto emerge da un’elaborazione di InfoCamere. «Le imprese attive sul web crescono di più, creano più occupazione ed esportano in maniera maggiore rispetto a quelle che non utilizzano la rete» dichiara Ivan Lo Bello, presidente di Unioncamere.


16 Marzo 2016 - La Repubblica - Chi aprirà un ristorante, una paninoteca o un negozio di alimentari nel centro storico di Firenze dovrà vendere al 70% prodotti toscani. A marchio Dop, Igp o nell'elenco delle tipicità agroalimentari della Regione.


10 Marzo 2016 - Stampa - La crisi? Ha colpito soprattutto gli italiani che non sono stati capaci di adeguarsi alla nuova realtà, di cambiare gli obiettivi di vita, di trovare le alternative che comunque esistono. Ci sono riusciti, invece, gli immigrati, che sempre di più rappresentano i nuovi artigiani del nostro Paese. Anche negli anni dell'economia in difficoltà è cresciuto il numero di coloro che hanno aperto un'impresa: l'anno scorso le imprese individuali aperte da cittadini nati fuori dell'Unione Europea sono state 23mila in più. In totale le imprese di questo tipo hanno superato quota 350mila, rappresentano il 10,9% delle imprese individuali che operano in Italia. Cinque anni fa, nel 2010, all'inizio della crisi economica, erano centomila in meno.


7 Marzo 2016 - Sole24Ore - Sono Calabria, Basilicata, Puglia e Campania le regioni che "esportano" più donne manager nel resto d'Italia. Confrontando, infatti, iI numero delle donne titolari di una carica (amministratore,socio o titolare d'impresa) nate in queste regioni e il numero di poltrone disponibili negli stessi territori, emerge che il gap è del 17% in Calabria, del 4% in Basilicata, del 12% in Puglia e del 9% in Campania. Questo secondo un'elaborazione Infocamere su età e mobilità delle titolari di cariche: Lazio e Lombardia aree maggiormente ricettive.


29 Febbraio 2016 - Sole24Ore - Sono 939 le società tra professionisti iscritte al Registro delle imprese dal 2013. La maggior parte ha un capitale sociale entro i 10mila euro, anche perché la forma societaria dominante è quella della Srl. Sono 523 le Stp che hanno un socio di capitale. Prevalgono le attività legali e di contabilità.


22 Febbraio 2016 - Sole24Ore - Acquista sempre più spazio la componente straniera nel panorama imprenditoriale italiano. Secondo un'analisi realizzata dalla Fondazione Leone Moressa sulla base di dati Infocamere, la percentuale di imprenditori non italiani negli ultimi cinque anni è cresciuta di oltre il 20% (con picchi nel Lazio, in Campania e in Calabria), attestandosi a quota 656mila (tra 165mila comunitari e 49unila extra-Ue, la platea che risulta maggiormente in crescita).


18 Febbraio 2016 - Sole24Ore - Bere tutti i giorni un caffè. Riporre ogni mattina i biscotti nella credenza della cucina. Entrare tutto l'anno in ufficio a progettare macchine utensili, secondo il nuovo canone della manifattura a 3D. Sognare di salire in estate su uno yacht. In Friuli-Venezia Giulia c'è l'innovazione mainstream.